Il Quotidiano IPSOA - Area Lavoro

RSS delle notizie del Quotidiano IPSOA pubblicate nell'area Lavoro
  1. Agricoli, bonus Sud e giovani: ultima chance per recuperare gli arretrati
    Grazie alla proroga concessa dall’INPS, la denuncia contributiva trimestrale (DMAG) relativa al III trimestre 2017 è l’ultima occasione, per i datori di lavoro agricolo, per recuperare gli sgravi spettanti con riferimento ai bonus assunzione SUD e Giovani e relativi al I trimestre 2017. La denuncia, da presentare entro il 31 ottobre 2017, riporta i dati utili all’INPS per procedere al calcolo della contribuzione da versare e all’aggiornamento della posizione assicurativa dei lavoratori. Quali sono i campi da compilare per fruire degli incentivi Occupazione Giovani e Bonus Sud?
  2. CIGS per riorganizzazione e crisi aziendale: in vigore il nuovo limite orario
    Termina il periodo transitorio, previsto dal Jobs Act, in merito al tetto massimo di sospensione oraria ammessa nei casi di CIGS per riorganizzazione e crisi aziendale. A partire dal 24 settembre 2017 la sospensione non può eccedere l’80 per cento delle ore lavorabili nell’arco di tempo per cui l’intervento di integrazione salariale è stato autorizzato.
  3. Occupazione femminile: serve un cambio di passo
    La questione occupazione femminile italiana è all’attenzione del Governo. I dati sono allarmanti. Nel secondo trimestre 2017, nel nostro Paese, il tasso di occupazione delle donne tra i 15 e i 64 anni, pur attestandosi sul 49,1%, è tra i peggiori dell’Unione europea. Estonia, Bulgaria e Austria, Paesi di turno alla Presidenza del Consiglio dell'UE, hanno presentato un programma a tutela della parità di genere, la Trio presidency joint declaration on equality between women and men. Il documento individua priorità, azioni e iniziative concrete per l’uguaglianza uomo-donna. L’Italia, condannata da Strasburgo per non aver adempiuto al suo obbligo di “protezione delle donne vittime di violenza domestica”, ha imparato la lezione? Si auspica possa fare delle scelte che implichino una revisione delle politiche sull’occupazione. Vedremo …
  4. Modifiche contrattuali: necessarie le procedure dei licenziamenti collettivi
    La Corte di Giustizia Ue con due diverse sentenze del 21 settembre 2017, , C‑149/16 e C‑429/16, ha stabilito che in presenza di una situazione economica sfavorevole, il datore di lavoro che disponga una modifica salariale peggiorativa che, in caso di rifiuto da parte dei lavoratori, comporti la cessazione del rapporto di lavoro, è tenuto ad attivare le procedure previste in materia di licenziamenti collettivi.
  5. Verifica attrezzature di lavoro: aggiornato l’elenco dei soggetti abilitati
    Il Ministero del lavoro, con il decreto direttoriale n. 78 del 2017, ha pubblicato il nuovo elenco dei soggetti abilitati ad effettuare le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro. Disposta nel contempo una proroga di 60 giorni per le iscrizioni dei soggetti abilitati in scadenza il 18 settembre.
Leon@rdo srl | Via G. della Bizzarria 12 50127 Firenze (FI) | tel. +39 055 112233 fax +39 055 3264005 info@leonardonet.it | p.iva 05759710485
Joomla 1.6 Templates designed by Joomla Hosting Reviews